Coinbase lancia una carta di debito Visa Rewards per gli utenti USA; Guadagna il 4% in XLM o l’1% in BTC

Cambio di valuta criptata Coinbase ha rilasciato la Coinbase Card per consentire ai suoi utenti di spendere criptati ovunque siano accettate le carte di debito Visa. Offre anche la possibilità di guadagnare fino al 4% in premi criptati in Lumeni Stellari (XLM) o l’1% in Bitcoin Era. La carta di debito è finanziata dal saldo Coinbase dell’utente, che viene indicato dallo scambio come „il modo più semplice e veloce per spendere il tuo cripto in tutto il mondo“.

Può essere utilizzata in milioni di località in tutto il mondo

Grazie alla partnership con Visa, può essere utilizzata in milioni di località in tutto il mondo. Per ora, i paesi supportati sono Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Regno Unito e Stati Uniti, con ulteriori mercati da aggiungere in seguito. Mentre sarà aperto a questi paesi, il programma di premi sarà disponibile inizialmente solo per i clienti statunitensi.

La carta può essere utilizzata per gli acquisti di tutti i giorni e funziona offline, online e a livello internazionale. Può inoltre essere utilizzata presso gli sportelli bancomat per il prelievo di denaro contante.

La carta ha molte tasse ad essa collegate, a partire da £4,95 / 4,95 € di tassa è la tassa di emissione della carta di plastica per i clienti nell’UE e nel Regno Unito, come da pagina FAQ, ma secondo l’annuncio, non ci sarà alcuna tassa per la carta stessa ai clienti statunitensi.

La pagina è sottile con dettagli sulle tasse, ma ecco cosa vediamo per i clienti dell’UE e del Regno Unito: Mentre per i prelievi di contante nazionali, sia per i prelievi ATM che per i prelievi Over The Counter „OTC“, viene addebitato l’1% dell’importo per transazione oltre i 200 / 200 € al mese, per i prelievi di contante internazionali, l’addebito aumenta al 2% senza alcuna modifica del limite.

Non vi è alcuna commissione sulle transazioni

Non vi è alcuna commissione sulle transazioni di acquisto nazionali, ma lo 0,2% del valore delle transazioni POS per gli acquisti intra-SEE e il 3% a livello internazionale. La carta Coinbase ha una commissione di elaborazione del chargeback di £20,00 / 20,00 € e una commissione di liquidazione Crypto del 2,49% su ogni transazione.

Anche se non è ancora chiaro quali siano le commissioni associate ad ogni transazione, è necessario diffidare dell’incubo fiscale che si dovrà affrontare.

Ogni volta che comprate qualcosa con la carta, il mercato CB vende il vostro bitcoin a un premio, con le commissioni in cima. Poi tecnicamente devi pagare il 30% di tasse su questo, e poi anche Visa probabilmente aggiungerà le loro tasse. Le carte di credito Crypto sono così stupide.

Data la storia di Coinbase con la condivisione dei dati con le agenzie governative, la comunità dei crittografi non si sente troppo entusiasta di fornire loro maggiori informazioni. Tuttavia, Coinbase fa notare che si impegnano a „fare di tutto per tenere al sicuro tutte le informazioni sensibili“.